• La comunità di Calvagese della Riviera online
  • PROSSIMI APPUNTAMENTI

LA DISCARICA MORENI…CA ma non per “inerti”*

Il salone parrocchiale di Carzago faticava Giovedì sera a contenere i cittadini di Calvagese accorsi all’invito della lista di minoranza “Impegno Comune” per conoscere a fondo il progetto di discarica in località Pineta alle pendici delle belle colline moreniche e a ridosso dell’abitato di Carzago. Nutrita e qualificata la schiera dei relatori: Marino Ruzzenenti, storico dell’ambiente, don Scalmana, responsabile della Pastorale del Creato, Emilio Crosato, Presidente del Comitato per il Parco delle colline moreniche e Osvaldo Squassina, consigliere regionale. Fra il pubblico, a dimostrare l’importanza che l’argomento riveste per tutto il comprensorio, numerosi assessori dei Comuni limitrofi.

L’Amministrazione Comunale era rappresentata dal giovane Assessore all’Ambiente Antonio Viola, costretto all’improbabile compito di difendere una maggioranza assente sia fisicamente che politicamente: infatti tutti i relatori prima, gli interventi del pubblico poi, hanno espresso stupore e indignazione per la mancata presa di posizione nonché l’assenza di informazione ai cittadini da parte del Sindaco. “Ci attiveremo quando sarà convocata la Conferenza dei Servizi” ha affermato l’Assessore Viola. “Sarà troppo tardi – ha replicato il Consigliere Regionale Squassina – perché allora i giochi saranno fatti”. Quest’ultimo evidenziava in primo luogo l’incongruenza tra la richiesta di ampliamento dell’attuale discarica e la convenzione stipulata in precedenza che ne prevedeva la chiusura nel 2007 e il conseguente progressivo riempimento con inerti. Il nuovo progetto, inoltre, si colloca per gran parte al di fuori del Piano Cave Provinciale e imporrebbe, per essere attuato, una modifica dello stesso: saremmo all’assurdo di una Amministrazione che prende in considerazione l’ipotesi di una discarica non prevista né tantomeno imposta dagli organismi superiori ma richiesta da un privato contro le norme, la legge in vigore!

Ma soprattutto sono emersi durante l’assemblea i rischi per l’ambiente e la salute pubblica insiti nel progetto: è stato detto chiaramente come tale discarica, ufficialmente per “inerti”, sarebbe in realtà destinata ad accogliere ben 36 tipologie di rifiuti speciali, fra i quali i sospetti scarti della lavorazione dei metalli, di cui la provincia di Brescia detiene il triste primato. E a pochi metri, praticamente alla quota dello scavo ipotizzato, si trova la falda acquifera. Da non sottovalutare, per la qualità della vita degli abitanti, l’enorme aumento di traffico pesante (è ipotizzato un mezzo ogni cinque minuti) su un sistema viario gia in precarie condizioni, di polveri e rumore a ridosso dell’abitato: l’abitazione più vicina si trova a meno di SETTANTA metri.

E’ stato più volte sottolineato che il terreno in questione si trova in una zona di pregio: paesaggistico ( le colline moreniche con un laghetto, a poche centinaia di metri, censito fra i siti da salvaguardare dalla Provincia, una riserva di caccia…), turistico (un campeggio, una fondazione museale a Carzago…) e agricolo ( siamo nel territorio a vocazione vitivinicola del Garda DOC).

La lista di minoranza “Impegno Comune”, oltre all’impegno di continuare nel cammino intrapreso di fare informazione, si è detta pronta a intraprendere tutte le iniziative utili a scongiurare questa evenienza, raccolta firme, ricorsi al tar e, se necessario, al Consiglio di Stato, forte del consenso di tanti cittadini e sostenuta dalle numerose associazioni presenti sul territorio.

 

 

 

 

 

* intesi come cittadini…Moreni è il nome del concessionario della cava.

4 Risposte

  1. questa mattina ho realizzato una trx sul tema …la potete scaricare dal sito http://www.radiondadurto.org
    bravi…e buona giornata

  2. Sono assieme a mio marito residente a Carzago da circa 10 anni.Ero presente all’assemblea del 21 Novembre e concordo con voi sulla necessità di opporsi con tutte le forze per impedire che si attui questo piano nefasto sul nostro territorio.Perciò vi scrivo per offrire la mia disponibilità a dare una mano perchè individualmente non so da che parte si possa iniziare nè cosa è più utile fare.
    Gazzina Marina e Angelo Casoni

  3. Premettendo che pure io e la mia famiglia, penso anche insieme ai miei vicini residenti della località Pineta, siamo contrari alla realizzazione di questa DISCARICA (per la M…. di altri). Volevo solamente ricordare ai signori/e LEGHISTI/E che, oggi starnazzano il loro disapprovo per la suddetta realizzazione sulla GAZETA DE CALVAZES, l’autorizzazione per tale opera(DISCARICA) è al vaglio della Regione Lombardia con a capo, guardacaso, un certo Formigoni. !!!!
    Mi auguro che pure Lui sia delle stesse idee dei suoi sostenitori ed elettori.

  4. Ciao Sono Fabio faccio una premessa del discorso, io risiedo da sempre qui in via delle monache da quando sono nato come tutta la mia famiglia d’altro canto,la via che collega l’inizio di carzago con località pineta. Una volta codesta via era costituita da sabbia e non era asfaltata, piu piccola,cioè di bassa percorrenza. Negli anni é stata fatta questa via zona ARTIGIANLE da quanto ho ben capito permettendo a delle piccole ditte di costruire. Il problema si è presentato quando poi le vecchie giunte comunali hanno fatto dei gravissimi sbagli pemettendo di aprire, dopo avergli dato la possibilità di costruire, delle ditte che facevano piccole fonderie e smerigliatura di mettalli enornomi rilasciando nell’aria delle case adiacenti( la mia soprattutto) aria inquinata di metalli ,rumore e vibrazioni( ogni qualche anno dovevo ristemare a mie spese i coppi). Avevo terrazzi e banchine delle finestre cosparsi come una sorta di ruggine. Dopo tanti anni siamo riusciti a far cessare l’industria dove ora esiste il prefabbricato di Cherubini. Fino a qualche anno fa dovevo continuare a sopportare sempre la restatnte ditta accanto che continuava,anche lei,a provocare un inquinamento acustico impressionante( basti pensare che in giardino bisognava urlare per capirsi) e pure inquinamento sempre per via dei metalli nell’aria sia nelle ore notturne estive!!! Io mi chiedo ma il comune come poteva permettere questo scempio??? Non doveva tutelare l aSalute di noi incolpevoli cittadini???? Premetto pure che la casa dove abito è la piu vecchia della zona e quindi sono loro ad essere venuti dopo e non io ad aver costruito. Finito questa premessa volevo dire che in questi giorni ho letto il vostro volantino, in cui parlava del divieto di transito dei camion del comune. Cosa succederà dal 1.3.2012? Davvero i camion non potranno piu passare da questa via se non i camion delle cave di sabbia? questa via è diventata invivibile e pericolosissima!Sto scrivendo a quest’ora perchè mi sono svegliato dal continuo transitare dei camion pure nelle ore notturne!! LA via una volta era in ghiaia, c’è stato tolto del terreno per ampliarla e per asfatarla, anche contro nostra voglia,parlo di me ma penso che pure i miei vicini la pensino uguale.Questo è l problema dei camion ma c’è pure quelle auto che sfrecciano a tutta velocità a volte saranno attorno ai 100km/h con un cartelloche indica 30 km/h. Come fa la gente a passare a piedi in questa via? MArciapeidi inesistenzi, per lo piu dove non ci sono c’è pure la sterpaglia che ti impedisce di andarci. I miei vicini che risiedono in via noci, pure loro si lamentano di queste folli velocità che percorrono queste auto e camion della via monache perchè quando giungono alla rotonda dove c’è situata la madonnina,loro (Auto che vengono sempre da via monache) non rispettano lo stop ma si immettono senza dare la precedenza a nessuno!!!Alla fine sono state degradate le case adiacenti per l’interesse di qualcuno? L’ho fatto presente pure al Sindaco personalemnte ,La Quale mi ha detto che avrebbe provveduto all’installazione di dossi artificiali o al controllo della velocità con l’ausilio dei vigili. Ma ad oggi nulla. sono passati almeno 4 anni….
    Noi cittadini cosa possiamo fare? Deve scapparci il morto per far si che poi facciano qualche cosa?
    Grazie e scusi lo sfogo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: