• La comunità di Calvagese della Riviera online
  • PROSSIMI APPUNTAMENTI

  • Annunci

Il programma

SCARICA il programma e la lista dei candidati di IMPEGNO COMUNE in PDF

PROGRAMMA DI “IMPEGNO COMUNE”

Elezione diretta del Sindaco e del Consiglio Comunale del 25 maggio 2014

PREMESSA

“Impegno Comune” è nato da un gruppo di cittadini che da anni si ritrova per occuparsi di tematiche relative al territorio ed alla gente di Calvagese, con la convinzione che la discussione e la partecipazione portino sempre alle migliori
soluzioni dei problemi della collettività.

Crediamo in una politica che tenga conto tanto degli obiettivi quanto del metodo con il quale raggiungerli, in un progetto a lunga scadenza e in un’Amministrazione che valorizzi le risorse messe a disposizione dalle realtà che operano nel territorio (associazioni, imprese, ecc.).

Siamo convinti che la politica debba essere un servizio per il bene comune, e che l’interesse del singolo non debba mai prevalere su quello della comunità. Anche per questo i nostri candidati sottoscrivono un documento di rinuncia a trarre vantaggi, per sé o per le proprie famiglie, dall’incarico ricoperto.

TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE

Incentivare la partecipazione dei cittadini attraverso una politica trasparente, una informazione costante, una disponibilità all’ascolto seguita da rapidità e chiarezza nelle risposte e il coinvolgimento diretto dei cittadini.

  • Ripristinare le Commissioni con la partecipazione dei cittadini.
  • Elaborare un bilancio partecipato, nel quale i cittadini si possano esprimere sui progetti e sulle modalità di reperimento delle risorse.
  • Promuovere la collaborazione con le associazioni e le fondazioni presenti sul territorio, riconoscendone il ruolo indispensabile nella vita della comunità.
  • Istituire uno sportello di ascolto del cittadino

SCUOLA E ISTRUZIONE

La scuola è elemento fondante di una comunità, luogo di creazione e trasmissione di cultura e valori, polo di riferimento delle attività sociali e culturali del paese.

  • Mettere in atto tutte le strategie possibili per la realizzazione della Scuola Primaria, utilizzando i fondi già esistenti.
  • Pianificare la riorganizzazione dell’edilizia scolastica comunale nel suo complesso.
  • Rafforzare il sostegno all’asilo nido, anche valorizzandone le infrastrutture (ad esempio, la cucina interna)
  • Coinvolgere le scuole come luogo di creazione di cultura per realizzare progetti aperti alla cittadinanza.
  • Organizzare attività di sostegno a favore di alunni in condizione di svantaggio, in orario extrascolastico.
  • Mantenere i servizi di prescuola e doposcuola.
  • Sperimentare il progetto “ pedibus” (a scuola a piedi) a Carzago.

POLITICHE SOCIALI

Promuovere la salute delle persone, intesa come benessere fisico, psicologico e sociale dell’individuo.

  • Realizzare programmi di sostegno sociale sottoposti a verifiche trasparenti, in modo che le risorse economiche disponibili vengano dedicate esclusivamente a soggetti in condizioni di reale disagio.
  • Promuovere reti di solidarietà tra le famiglie.
  • Supportare le associazioni che già lavorano ai servizi per le persone e le famiglie.
  • Creare una rete di sostegno alle madri almeno fino al primo anno di vita del bambino.
  • Continuare la collaborazione con gli oratori per progetti di coinvolgimento della comunità, quali Grest, mini-Cred, ecc.
  • Collaborare con ASL, scuola e associazioni locali per la realizzazione di programmi di prevenzione per il contrasto delle ludopatie, dell’abuso di sostanze, ecc.
  • Istituire una postazione con defibrillatore e attivare un corso di formazione per il suo utilizzo.

LAVORO

Ricognizione dello stato delle attività produttive, commerciali e artigianali al fine di migliorarne la relazione con l’amministrazione comunale.

  • Promuovere e sostenere attività produttive locali.
  • Favorire la costituzione di gruppi di coordinamento tra imprese, artigiani e commercianti che, attraverso propri rappresentanti, costituiscano un canale chiaro di comunicazione tra mondo del lavoro e Amministrazione.
  • Favorire la costituzione di una rete tra i produttori agricoli che lavorano sul territorio.

SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRITORIO

Promuovere uno sviluppo sostenibile del paese, basato sulla naturale vocazione agrituristica della zona. L’ambiente è un patrimonio che non si può sacrificare. L’urbanizzazione illimitata non è l’unico sistema per reperire risorse economiche e deve essere comunque commisurata con la capacità di erogare i servizi necessari indispensabili.

  • Creare un “Sistema Intercomunale” per concordare con i comuni limitrofi la pianificazione generale del territorio.
  • Tutelare il territorio favorendone uno sviluppo equilibrato rispetto alle reali esigenze del paese e dei cittadini.
  • Favorire i progetti di riqualificazione e recupero dei fabbricati esistenti.
  • Rendere più equi i parametri sugli incrementi di volumetria per le zone già edificate, in particolare per chi ha usufruito solo in parte di tale possibilità.
  • Favorire il trasferimento delle attività produttive nelle zone industriali, incentivando le riconversioni edilizie ed il recupero delle volumetrie per altri usi.
  • Censire e adeguare il sistema fognario comunale.
  • Realizzare, anche in collaborazione con privati e a costo zero per l’Amministrazione, una piazzola di sosta attrezzata per camper, a esclusive finalità turistiche.

TUTELA DELL’AMBIENTE

Salvaguardare e riqualificare l’ambiente nel quale viviamo, puntando ad uno sviluppo turistico della zona dal punto di vista eno-gastronomico e ciclo-podistico. Promuovere un programma di efficienza energetica che preveda interventi formativi e azioni concrete. Promuovere nei cittadini comportamenti virtuosi e buone pratiche di vita.

  • Costituire, nell’ambito delle commissioni, un osservatorio per la tutela ambientale.
  • Garantire la salute dei cittadini attraverso l’istituzione di un sistema permanente di monitoraggio della qualità dell’aria e dell’acqua in collaborazione con gli enti preposti.
  • Ripristinare fossi soppressi e capezzagne (“caedagne”) e attuare una periodica manutenzione.
  • Valutare le possibili soluzioni per congiungere il parco Airone di Bedizzole ed il nostro parco fluviale “Sgaia”.
  • Regolamentare e controllare gli sversamenti dei fanghi di depurazione e favorire la corretta gestione dei liquami nei campi agricoli.
  • Mantenere la pulizia e l’ordine di aree verdi e parchi pubblici, attraverso frequenti controlli.
  • Riqualificare l’area del cimitero, mantenendone pulizia e decoro.
  • Migliorare e potenziare la raccolta differenziata.
  • Ridurre gli sprechi energetici in tutti gli edifici pubblici.
  • Ridurre i costi energetici del Comune attuando progetti di “noleggio operativo” – a costo zero – per impianti di illuminazione, servizi elettrici, riscaldamento, ecc.

SPORT E TEMPO LIBERO

Lo sport è un obiettivo prioritario per un paese che coinvolga i giovani e non li costringa a spostarsi continuamente. Promuove attività salutari e trasmette valori positivi.

  • Sostenere le associazioni in grado di costruire progetti sportivi di medio/lungo periodo che coinvolgano un numero significativo di cittadini.
  • Prevedere investimenti finalizzati alla risoluzione dei problemi relativi alla palestra : efficienza energetica, interventi strutturali, adeguamento alla sicurezza.
  • Prevedere investimenti per il rifacimento del fondo del campo da calcio.
  • Realizzare uno spazio polivalente, con la copertura dell’attuale piastra presso il Centro Sportivo, fruibile per eventi anche non a carattere sportivo.

CULTURA

Promozione e diffusione della cultura , nella convinzione che favorisca un tessuto di relazioni sociali.

  • Incentivare e promuovere attività culturali in collaborazione con la Biblioteca comunale.
  • Promuovere il recupero e la diffusione della memoria storica delle persone e dei luoghi di Calvagese.
  • Diffondere una cultura della pace, della cooperazione e della solidarietà.
  • Individuare spazi per attività culturali quali, ad esempio, cinema, teatro, musica, convegni.

MOBILITÀ

Le tre frazioni devono avere strade di collegamento dove tutti possano muoversi in sicurezza, anche a piedi e in bicicletta. Il traffico pesante che non serve direttamente Calvagese deve essere limitato nell’interesse della salute dei cittadini.

  • Realizzare una rete ciclo-pedonale efficace e sicura.
  • Tenere monitorata la qualità dell’aria con strumenti appositi sulle maggiori arterie viarie.
  • Ridurre e spostare il traffico pesante dai centri abitati.
  • Aggiornare la rete viaria delle strade minori (vicinali, interpoderali, capezzagne, ecc.).
  • Valutare la possibilità di migliorare i collegamenti dei mezzi pubblici con i Comuni vicini e con Brescia.

Calvagese della Riviera, 25 aprile 2014

Annunci

Una Risposta

  1. Salve,
    abito a Calvagese da tre anni ,sono venuto alla presentazione della Vostra lista, e mi siete piaciuti.
    Sono d’accordo con Voi e con il programma, specialmente per quanto riguarda l’ adozione del fotovoltaico , una forte tutela del territorio e la riduzione del traffico pesante in paese.Mi permetto di suggerire un’altra idea per quanto riguarda l’ambiente e cioè la creazione di un ampio parco Comunale magari in posizione equidistante dalle varie frazioni. In bocca al lupo, dalla mia famiglia arriveranno tre voti per Voi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: